Questo piccolo grande blog si avvicina già a compiere un mese di vita ed è ora che cominci a camminare e, passo dopo passo, a ballare. Questo è il pezzo di animazione popolare che avrei voluto farvi vedere l’ultima volta che eravamo lì, ma non ho ancora capito come duplicarmi.
Quindi adesso: occhio ai movimenti che poi vi interrogo!!!

Colgo l’occasione per ringraziare chi con tanto amore continua a seguire la crescita di questo progetto!(n.d.a. per la categoria ho tirato ad indovinare… ho fatto bene?)

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

st1:*{behavior:url(#ieooui) }

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-style-parent:””;
font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;
mso-fareast-“Times New Roman”;
mso-bidi-“Times New Roman”;}


E la strada si apre

mi-                re        sol 
Raggio che buca le nubi
         Re            mi- re sol re
ed è già cielo aperto
mi-             re           sol
acqua che scende decisa
re                  fa
scavando da sé
              mi
l’argine per la vita.
la-         sol              re
la traiettoria di un volo che
 mi-    re             do7+
sull’orizzonte di sera
la-          si-       do                  re            mi- re sol re
tutto di questa natura ha una strada per sé.
 
Attimo che segue attimo,
un salto nel tempo,
passo di un mondo
che tende ormai all’unità
che non è più domani
 
la-          sol                re               
usiamo allora queste mani
     mi-         re              do
scaviamo a fondo nel cuore
la-         si-             do           la-        re
solo scegliendo l’amore il mondo vedrà.
 

                            Sol     re                 do

Che la strada si apre passo dopo passo
Sol re                         do

ora su questa strada noi.

            Si7             mi-

E si spalanca un cielo,

       re                  do7+
un mondo che rinasce

           mi- la-            re

si può vivere per l’unità.

 
Nave che segue una rotta in mezzo alle onde
uomo che s’apre la strada in una giungla di idee
seguendo sempre il sole, quando si sente assetato
deve raggiungere l’acqua
sabbia che nella risacca ritorna al mare.
 

usiamo allora queste mani

scaviamo a fondo nel cuore

solo scegliendo l’amore il mondo vedrà.

Avvertenze!

Se temete che vedere ripetutamente il video possa causare danni alla stabilità psichica dei navigatori (mal di mare, mal di testa e affini),  qui c’è la versione solo audio. Un po’ veloce ma è una delle versioni più nitide che ho:




se il mal di testa persiste …. non posso farci nulla, regolatevi un po’ come fate di solito…