L’uomo cattivo
parole e musica di Claudio Chieffo

Era un uomo cattivo, ma cattivo, cattivo, cattivo,
eppure così cattivo il Signore lo salvò:
quando si alzava la mattina tutto gli dava fastidio
a cominciare dalla luce, perfino il latte col caffè.

Ma un dì si chiese chi era che gli dava la vita,
un dì si chiese chi era che gli dava l’amor.
“Ci se ne frega della vita! Chi se ne frega dell’amore!”
lui ripeteva queste cose, ma gli faceva male il cuore.
Ed il Signore dal cielo tanti regali gli mandava,
lui li guardava appena, anzi alle volte poi si lamentava.
Ma un dì si chiese chi era che gli dava la vita,
un dì si chiese chi era che gli dava l’amor.
Poi un giorno vide un bambino che gli sorrideva,
vide il colore dell’uva e la sua nonna che pregava,
poi vide ch’era cattivo e tutto sporco di nero,
mise una mano sul cuore e pianse quasi tutto un giorno intero.
E Dio lo vide e sorrise, gli tolse quel suo dolore,
poi gli donò ancor più vita, poi gli donò ancor più amor…
Era un uomo cattivo, ma cattivo, cattivo, cattivo,
eppure così cattivo il Signore lo salvò.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
p.s. la dedico al padre di Eluana…
 
 
 
 
 
 
il file musicale puoi metterlo tu, viv? grazie

UPDATE: il file audio è nel jukebox, il convertitore utilizzato voleva 50 € per la registrazione, ovviamente si è attaccato e per dispetto ha inserito una fastidiosa vocina in inglese che dice che non ho pagato , appena rientro in possesso del pc romano – più dotato – sistemo il file , portate pazienza fino a domenica!)