Non dimenticare mai maggio e i fiori della primavera,
gli amici, oh quanti amici quella sera, i canti, i canti come una preghiera e poi…
quella luce nei suoi occhi: la dolcezza di chi ha regalato tutto.
Gli amici, oh quanti amici quella sera, i canti, i canti come una preghiera…
“Misterioso e terribile è il mio nome, le mie strade non sono le tue strade,
ma il mio Amore…il mio Amore non finisce, il mio Amore,
il mio Amore non tradisce e poi…sono con voi, molto vicino…”
Vive i giorni nella gioia chi mi ha dato prigioniero il cuore:
l’Amico non l’abbandona nella sera, il canto, il canto come una preghiera…
“Misterioso e terribile è il mio nome, le mie strade non sono le tue strade,
ma il mio Amore…il mio Amore non finisce, il mio Amore,
il mio Amore non tradisce e poi…sono con voi, molto vicino…”