E’ partito il Giro d’Italia, quello vero, quello in bici, e io, continuo il mio "Giro d’Italia", quello delle canzoni regionali, oggi, valzer, e Piemonte! Salve Piemonte!

     

     Addio bei giorni passati,
mia piccola bimba ti devo lasciar,
gli studi son già terminati
abbiamo finito così di sognar.

Lontano andrò,
dove non so,
parto col pianto nel cuor,
dammi l’ultimo bacio d’amor.

Non ti potrò scordare
piemontesina bella,
sarai la sola stella
che brillerà per me.

Ricordi quelle sere
passate al Valentino,
col biondo studentino
che ti stringeva sul cuor.

Totina il tuo allegro studente,
di un giorno lontano è adesso dottor,
io curo la povera gente
ma pure non riesco a guarire il mio cuor.

La gioventù,
non torna più,
quanti ricordi d’amor,
a Torino ho lasciato il mio cuor.

Non ti potrò scordare
piemontesina bella,
sarai la sola stella
che brillerà per me.

Ricordi quelle sere
passate al Valentino,
col biondo studentino
che ti stringeva sul cuor.

Ricordi quelle sere
passate al Valentino,
col biondo studentino
che ti stringeva sul cuor

Se le parole della canzone e del testo non concordano, la colpa e di Claudio Villa o di chi gliele ha insegnate così!!!😉

Si invitano gli amici piemontesi e soprattutto i torinesi del gruppo a correggere eventuali imperfezioni! Io, sono per un solo quarto Alessandrina (ma non "mandrongn". o così diceva mio nonno, che era di Acqui T. !!!)